Inizio pagina Salta ai contenuti

Città di Asolo Provincia di Treviso - Regione del Veneto

Piazza G. D'Annunzio 1 - 31011 - Tel. +39 0423 5245 - PEC: comune.asolo.tv@pecveneto.it


Contenuto

Comunicato

Comunicato

Comune:

Asolo

Data:

17/03/2015 00:00

Oggetto:

Autotreno con cronotachigrafco alterato e sigilli manomessi con conducente che sviene per le ore di guida e la fame.

Descrizione:

Nel corso dei  controlli  programmati  dei mezzi  pesanti nell'ultima settimana,  è stato accertato che un autotreno della ditta V. F. con sede a Turi (BA) condotto da B. D., quarantacinquenne di Rutigliano  (BA),  circolava  con  il  cronotachigrafo  indicante  periodo  di  riposo  e  pausa, nonostante  stesse  marciando  lungo la  strada  SP 248 Schiavonesca  Marosticana,  dopo aver caricato presso una ditta sita a Crespano del Grappa (TV).
Insospettiti  da  tale  fatto,  l’autotreno  veniva  scortato  presso  un’officina  autorizzata  per effettuare  un  controllo  su  tale  situazione,  dove  i  meccanici  accertavano  nell’immediato  la manomissione  dei  sigilli  del  cronotachigrafo.  Il  conducente  veniva  così  informato  della violazione.
Nei minuti successivi, mentre si trovava seduto alla cabina di guida con la portiera aperta, lo stesso improvvisamente sveniva e cadeva a terra dall’altezza di circa due metri.  Prontamente soccorso dagli agenti di polizia sul posto e chiamati gli operatori del 118 per le cure del caso, nell’attesa dell’arrivo dei soccorritori il conducente rinveniva e affermava che era dal giorno precedente che stava guidando e non aveva nemmeno avuto il tempo per fermarsi a mangiare…
L’autista  veniva  ricoverato  presso  l’ospedale  di  Castelfranco  Veneto,  dove  rimaneva  in osservazione fino al giorno successivo.
I  controlli  sul  veicolo  pesante  da  parte  degli  specialisti  proseguivano  e  rilevavano  la presenza  di  una  scheda  elettronica  saldata  direttamente  all’interno  del  cronotachigrafo  che consentiva, tramite un telecomando, di alterare le rilevazioni dello strumento, simulando così il periodo di riposo e pausa nonostante il mezzo stesse circolando normalmente.
Quanto sopra ha portato ad accertare sanzioni per un totale di € 4.419,00 – al ritiro della patente del conducente e alla decurtazione di 20 punti, oltre alla sospensione della Licenza di autotrasporto.  
La scheda elettronica oggetto dell’alterazione veniva sequestrata e verrà inviata alla ditta produttrice dei cronotachigrafi per lo studio tecnico della stessa. La ditta che utilizzava il mezzo con  il  cronotachigrafo  alterato  verrà  inoltre  segnalata  agli  organi  competenti  per  tutti  gli adempimenti e le verifiche che conseguono al Nostro accertamento.
Questi controlli sono stati effettuati nell’ambito di una più ampia programmazione a livello provinciale grazie al coordinamento tra il Servizio Associato di Polizia Locale dell’Asolano e della Pedemontana, la Prefettura di Treviso e la Sezione  Polizia Stradale di Treviso.
Nel 2014, nel territorio dove opera il Servizio Associato di Polizia Locale dell’Asolano e della Pedemontana, sono stati controllati 110 mezzi pesanti (53 esteri), 23 dei quali sanzionati con una o più violazioni  delle  normative  sull’autotrasporto.  I  controlli  stanno proseguendo anche nel 2015, con 32 mezzi pesanti (16 esteri) verificati, 8 dei quali sanzionati con una o più violazioni  alle normative,  fino all’ultimo caso accertato con il  cronotachigrafo  alterato ed i sigilli manomessi.

Oltre  ai  controlli  sui  mezzi  pesanti,  l’utilizzo  di   attrezzature  tecnologiche specifiche per  l’accertamento  delle  violazioni  in  merito  alla  mancata  revisione, mancanza di copertura assicurativa  e controlli dei veicoli oggetto di furto, hanno portato alla contestazione di due violazioni per mancata copertura assicurativa, di cui uno con conducente straniero che si è dato alla fuga e conseguente inseguimento, terminato con l’individuazione del responsabile e il sequestro del mezzo, tre per mancata revisione, in “sole” tre ore di controlli.  Se si  tiene presente che nel  2014 i  veicoli  sanzionati  per mancata copertura assicurativa sono stati 12 e che nei primi mesi del 2015 siamo già arrivati a 6, si deduce che dovremmo intensificare i suddetti controlli anche nel corso di quest’anno in tutto il territorio dei Comuni Associati.
“L'intensificazione dei controlli sul territorio, da parte della Polizia Locale,  non ha come  obiettivo  primario  la  sanzione  economica,  ma  la  PREVENZIONE  e l'EDUCAZIONE stradale.  La sinergia che si crea con il  Servizio Associato di Polizia Locale, porta alla qualificazione del personale, all'utilizzo di nuova tecnologia e ad una maggiore presenza nel paese”.

Allegati Comunicati Stampa
Piazza G. D'Annunzio, 1 - 31011 Asolo (TV)
Partita I.v.a. 00813400264 - Codice fiscale 83001570262 - IBAN IT77K0622512186100000046985
protocollo@comune.asolo.tv.it - PEC: comune.asolo.tv@pecveneto.it